Omaggio a Edwin Gordon

OMAGGIO A EDWIN E. GORDON
24 e 25 settembre 2016, Castello Sforzesco di Milano, Sale Panoramiche 3° piano

gordon

Una manifestazione dedicata all’apprendimento musicale per bambini con concerti, incontri e performance

Arriva a Milano una manifestazione interamente dedicata a chi la musica la insegna ma soprattutto a chi la apprende: i bambini.
E’ l’Omaggio a Edwin E. Gordon, organizzato dall’AIGAM al Castello Sforzesco il 24 e 25 settembre 2016, una delle novità della stagione 2016/17 del progetto Le Mani Sapienti di Fondazione Antonio Carlo Monzino, in collaborazione con Nati per la Musica.

Due giorni nelle Sale Panoramiche 3° piano (sabato 24 settembre dalle 10.00 alle 19.00, domenica 25 settembre dalle 10.00 alle 15:00) in compagnia di artisti ed educatori per valorizzare la musica e il movimento, il gioco musicale e l’apprendimento, con incontri e concerti destinati a grandi e piccini, padri e madri, ragazzi, educatrici del nido, della scuola dell’infanzia e primaria. Per un’esperienza di ascolto partecipato, giocato e cantato dal vivo, condivisa dal pubblico di ogni età con gli insegnanti e i musicisti AIGAM.

Omaggio a Edwin E. Gordon è la versione milanese del Santa Cecilia Gordon Festival di Roma (che si svolgerà anche la prossima stagione), entrambi organizzati dall’AIGAM – Associazione Italiana Gordon per l’Apprendimento Musicale. Dal maggio 2000, anno della sua fondazione, l’AIGAM svolge in Italia e all’estero numerose attività e progetti per favorire l’apprendimento musicale e lo sviluppo della musicalità del bambino a partire dall’età neonatale attraverso la Music Learning Theory di Edwin E. Gordon, a cui il Festival è dedicato.

Per sensibilizzare e coinvolgere famiglie e curiosi sulla musica e la necessità dell’educazione alle sette note sin da piccolissimi, l’Omaggio a Edwin E. Gordon proporrà una vera e propria maratona musicale di eventi ispirati alle teorie di Edwin E. Gordon. Secondo il professore e musicista americano il bambino sviluppa la sua attitudine musicale già a partire dai primi mesi di vita ed è quindi in grado di percepire e assorbire le sollecitazioni musicali allo stesso modo di come apprende il linguaggio.

Al Castello Sforzesco i bambini potranno partecipare alle lezioni-concerto “Ma che musica!” a cura di Andrea Apostoli (per bambini dagli 0-3 e 3-5 anni) e a quella sensoriali a cura di Ilaria Pastore (6-10 anni), un’occasione quest’ultima per condividere l’esplorazione di sé attraverso le tante strade dell’ascolto. Non è solo l’udito infatti il canale del “sentire”, ma è possibile ascoltare con tutti e cinque i sensi

Per info, costi e prenotazioni:
info.milanoaigam@gmail.com
Ilaria Pastore – 339.7824542

baby child and an empty Blackboard

MUSICA E GIOCO PER BAMBINI. I bambini sono capaci fin da piccolissimi di ascoltare la musica d’arte con straordinaria attenzione. Sta a noi avvicinarli con i tempi e, soprattutto, il contatto e la relazione più giusti, senza alcun bisogno di attività di intrattenimento, di musiche semplici o di stimoli visivi.
Non sono solo i bambini, però, a godere dell’apprendimento musicale: tutti ne giovano e saper “lasciarsi andare” all’ascolto è una sfida e un gioco da non perdere, che verrà proposto all’Omaggio a Edwin E. Gordon.

LEZIONI CONCERTO PER BAMBINI DA 0 A 10 ANNI. Le lezioni concerto dell’Omaggio a Edwin E. Gordon sono destinate a tutti i bambini, anche i più piccoli, che vivranno un’esperienza musicale autenticamente artistica. I baby ascoltatori, accompagnati dai loro genitori o educatori, saranno soggetti attivi di una relazione con i musicisti fatta di ascolto, suono e movimento. I musicisti, saranno disposti intorno al pubblico seduto per terra ed eseguiranno brani strumentali e vocali di repertorio classico, jazz e popolare interagendo con i bambini attraverso improvvisazioni musicali.

TAVOLA ROTONDA. Ma Omaggio a Edwin E. Gordon sarà anche un’occasione di dibattito e confronto su temi come “La Musica per lo sviluppo armonico del bambino”, che sarà al centro di una tavola rotonda a cura di Andrea Apostoli, Presidente dell’AIGAM. Già il feto è infatti in grado di percepire con l’orecchio i suoni esterni che risuonano nel corpo materno fin dalla ventiquattresima settimana circa, ma ancor prima li percepisce come vibrazione sulla pelle. Ospiti della tavola rotonda: Francesco Bellomi (Coordinatore del Dipartimento di Didattica del Conservatorio G. Verdi di Milano), Antonio Monzino (Presidente della Fondazione Antonio Carlo Monzino), Riccardo Nardozzi (Formatore, Responsabile del Settore Scientifico AIGAM), Danilo Spada (musicista e Dottore di ricerca in Psicobiologia della Université Bourgogne et Franche-Comté), Raffaella Schiró (Pediatra di Associazione Culturale Pediatri e membro del Coordinamento Nazionale del programma Nati per la Musica). Al termine dell’incontro il prof. Edwin E. Gordon, scomparso nel 2015, verrà omaggiato con la proiezione del video “E. E. Gordon – Una vita per il futuro della Musica”.

GORDON E LA MUSIC LEARNING THEORY. Edwin E. Gordon (1927 – 2015) era Research Professor presso la South Carolina University (USA) e, in Italia, Presidente Onorario dell’AIGAM. Le ricerche di Gordon hanno portato alla Music Learning Theory, che dimostra come l’attitudine musicale, innata in ogni individuo, si sviluppa nei primi anni di vita a contatto con l’ambiente musicale in cui si vive. Ed è la qualità di questo ambiente ad influenzare il potenziale di apprendimento musicale del bambino in modo evidente nei primi tre anni di vita e via via in modo minore fino ai nove anni di età circa, momento in cui il potenziale si stabilizza.

E’ dunque importantissimo iniziare il percorso di educazione musicale in età neonatale. Il lavoro di Gordon è andato a colmare un vuoto nel campo dell’apprendimento musicale, allineandosi a quegli studi condotti in altri campi dello sviluppo del bambino, nei quali pensatori come Montessori, Pikler, Goldschmied, Stern ed altri, hanno promosso da tempo una visione del bambino capace di apprendere in autonomia la realtà, in un contesto di rispetto dei suoi tempi e di comunicazione affettiva.

AIGAM. E’ l’unica associazione ufficialmente riconosciuta da Edwin E. Gordon per l’insegnamento della Music Learning Theory in Italia. Ad oggi conta circa tremila soci e coinvolge diecimila bambini nei propri corsi svolti da centocinquantotto insegnanti sparsi in novantaquattro comuni in Italia ma anche in Germania, Svizzera, Francia, Spagna. AIGAM svolge anche corsi di formazione e aggiornamento per insegnanti (4200 nell’ultimo anno) collaborando con enti pubblici e privati anche grazie all’accreditamento presso il Ministero della Pubblica Istruzione.

Omaggio a Edwin E. Gordon è la prima manifestazione di Aigam a Milano dedicata alla Music Learning Theory, un’occasione per scoprire quanto possa essere formativa, ma soprattutto divertente, la musica per i più piccoli.